#DIDAYS 2019

17 - 18 e 19 Ottobre 2019

Smart City: grazie al primo crowdfunding civico del Comune Di Milano, 16 progetti diventano realtà.

16 Views
Eppela.com

La pagina dedicata ai progetti di crowdfunding civico del Comune di Milano su Eppela.com

 

In 9 mesi raccolti più di 300 mila Euro per finanziare idee volte all’inclusione sociale e a migliorare la qualità di vita dei milanesi.
Grande successo per il primo esperimento di crowdfunding civico del Comune di Milano, che in soli 9 mesi ha portato alla raccolta di circa 330 mila euro per finanziare idee volte all’inclusione sociale e al miglioramento della qualità di vita dei milanesi.

LA CASA SULL’ALBERO dello spazio Gorlini – che rende lo spazio più attrattivo con attività per stimolare la partecipazione e la socializzazione; i POMODORTI URBANI – di via Baschenis a Quarto Oggiaro; IL CANTIERE DELL’ORTICA – una moderna officina delle arti per offrire strumenti avanzati e innovativi ai futuri talenti; CN-SMART L’HUB – la smart city concepita dall’associazione Comunità Nuova di Don Gino Rigoldi e MEDICINEMA – il progetto che utilizza pellicole famose come terapia di sollievo nelle strutture ospedaliere, con programmi mirati per pazienti e familiari sono solo 5 delle 16 idee (in calce l’elenco dei progetti) cofinanziate dagli utenti della rete e dal Comune di Milano tramite la piattaforma Eppela – prima in Italia per il crowdfunding reward based – scelta come partner dell’iniziativa con una gara d’appalto.

Assessore Cristina Tajani

Assessore Cristina Tajani

18 progetti proposti selezionati originariamente sono stati divisi in 4 gruppi e pubblicati in 4 momenti diversi dell’anno all’interno di un’area appositamente creata per l’iniziativa su eppela.com. Ogni idea ha avuto a disposizione 50 giorni per la raccolta fondi. 16 su 18 di queste idee imprenditoriali hanno raccolto un finanziamento almeno pari alla metà dell’importo complessivo previsto per la propria realizzazione e ora beneficeranno di un contributo da parte dell’Amministrazione comunale a coprire la parte restante – fino a 50 mila euro massimo per singolo progetto – per un totale di circa 660 mila Euro investiti. A presentare i risultati l’assessore alle Politiche per il Lavoro e le Attività produttive Cristina Tajani e l’assessore alle Politiche Sociali Pierfrancesco Majorino.

“I risultati  positivi raggiunti in questi nove di mesi di sperimentazione, con l’89% di progetti proposti promossi dalla rete e oltre 300 mila Euro raccolti tra gli utenti del web, dimostrano come oggi sia possibile, grazie al crowdfunding, ipotizzare scenari di finanziamento diversi dal contributo pubblico per  supportare i progetti sociali e nuove start-up – cosi l’assessore alle Politiche per il lavoro, Attività produttive e Commercio  Cristina Tajani che prosegue – Il crowdfunding civico si è rivelato una risorsa preziosa, non solo per la possibilità di raccogliere dei fondi, ma anche per la diffusione attraverso la rete delle iniziative in corso d’opera. Una sorta di amplificatore in chiave social di idee, progetti e iniziative pensate da associazioni no profit e soggetti che nei prossimi mesi opereranno concretamente nel sociale per migliorare la vita dei milanesi”.

“Dall’unione pubblico/privato – aggiunge l’assessore alle Politiche sociali, Pierfrancesco Majorino – possono nascere grandi progetti e questa prima esperienza di crowdfunding comunale ne è la dimostrazione. La cifra raccolta, che il Comune raddoppierà, permetterà lo sviluppo di idee nuove nell’ambito dei servizi alla persona, della rigenerazione culturale e sociale urbana, del recupero e della riqualificazione di luoghi della città”.
Majorino, concludendo, si è detto particolarmente soddisfatto per il risultato conseguito dal progetto Facciamo Festa alla Mafia, che permetterà far rinascere Casa Chiaravalle e i suoi terreni, il più grande bene sequestrato e confiscato a Milano, che diventerà luogo di laboratori didattici sulla legalità, feste ed eventi culturali per il quartiere e la città.

1492 utenti (624 donne e 714 uomini) e 154 tra società private, associazioni, cooperative o altri soggetti giuridici hanno contribuito al raggiungimento degli obiettivi di raccolta con la loro offerta su Eppela.
La donazione singola più alta è stata di 6 mila Euro donati da una cooperativa sociale al progetto “Il cantiere dell’Ortica”, mentre la donazione più bassa è stata di 5 Euro. Il progetto che ha raccolto la cifra più alta con le sole donazioni è stato “Cinewall”, con oltre 50 mila Euro.

“Il nostro esperimento – ha dichiarato infine Nicola Lencioni, amministratore delegato di Eppela – ha inaugurato una nuova via per riavvicinare i cittadini e le comunità locali all’amministrazione pubblica”.


Armando Mattei, CEO @PlanBee

Armando Mattei, CEO @PlanBee

SI PARLERÀ DI CROWDFUNDING CIVICO ANCHE DURANTE LA PROSSIMA EDIZIONE DEL MASHABLE #SMDAYIT + DIDAYS 2017.
L’ APPUNTAMENTO CON ARMANDO MATTEI, CEO DI PLANBEEE – E CON IL SUO SPEECH IL CROWDFUNDING CIVICO DI PLANBEE: L’IMPORTANZA DELLA COMUNITÀ.
PLANBEE È LA PRIMA PIATTAFORMA WEB DI CROWDFUNDING CIVICO GRAZIE ALLA QUALE CITTADINI, AZIENDE E ISTITUZIONI SONO COINVOLTI CON L’OBIETTIVO DI MIGLIORARE LA QUALITÀ DELLA VITA IN ITALIA – È PER SABATO 21 OTTOBRE. 
Lo speech sarà volto a portare l’audience in viaggio attraverso questa  pungente piattaforma che si ispira al comportamento delle api ed al loro spiccato senso della comunità. Verranno analizzate numerose case study sul tema, sviluppate dall’azienda insieme ai suoi partner più importanti, tra i quali, Enel.

—–

Di seguito i 16 progetti promossi e finanziati grazie al primo crowdfunding civico del Comune di Milano su Eppela:
LA CASA SULL’ALBERO, 6.500 Euro raccolti per la costruzione partecipata dello spazio Gorlini. Una casa sull’albero che rende lo spazio più attrattivo con attività per stimolare la partecipazione e la socializzazione.
CHILD EXPLORER – 10 mila Euro per ideare una app, uno smartwatch e un pervasive game per realizzare un servizio per la protezione e monitoraggio dei bambini all’interno della città.
ECOLAB: LA FABBRICA DELLE IDEE  – ha raccolto 15 mila Euro per realizzare un mercato agricolo che integra la vendita on line dei prodotti biologici con attività legate all’apprendimento e alle startup della green economy.
POMODORTI URBANI – 20 mila Euro per ideare un orto condiviso che recupera lo spazio abbandonato presso via Baschenis a Quarto Oggiaro.
GLI ALTRI SIAMO NOI – ha ottenuto 20 mila Euro dalla rete per realizzare una mostra interattiva che coinvolge le scuole e che ha per tema i pregiudizi e la discriminazione.
#TIFACILITALAVITA –  20 mila Euro per concretizzare la promozione di luoghi di ricomposizione delle risorse e spazi di ascolto proattivo, in via Capuana 3 e in corso San Gottardo 41.
COSTRUIRE L’IMPROVVISO –  28 mila Euro per dar vita a uno spazio pubblico di aggregazione nella cascina Torrette con tre aree: green, ICT e sviluppo di comunità, per restituire alla città uno spazio che favorisca processi di incontro e relazione.
LE ISOLE DI WENDY – 30 mila Euro per creare uno spazio pensato per le mamme che dopo la maternità vogliono incontrarsi, confrontarsi, reinventarsi e progettare nuovi percorsi.
SO LUNCH – 40 mila Euro per realizzare una piattaforma che mette in contatto chi è a casa all’ora di pranzo e cucina con chi lavora nelle vicinanze e vuole mangiare in maniera genuina e conviviale.
SICUREZZA D’ARGENTO – 44 mila Euro per comporre un servizio professionale di sicurezza, a distanza, attivo 24 ore su 24, 7 giorni su 7, dedicato ad anziani autosufficienti, ma potenzialmente fragili e soli in casa.
IL CANTIERE DELL’ORTICA – 44.500 Euro per un luogo dove professionisti del mondo dello spettacolo accoglieranno e coltiveranno le passioni e le idee di potenziali artisti nei settori più vari, dalla musica al teatro, dalla poesia alla pittura.  Una moderna officina delle arti per offrire strumenti avanzati e innovativi ai futuri talenti.
GALLAB – 50 mila Euro per un laboratorio di falegnameria e officina, progettato dal network creativo Non Riservato, dove si potrà sistemare l’anta di un armadio, realizzare uno sgabello o un boomerang, allungare un tavolo da cucina, o semplicemente stare in compagnia.
CN-SMART L’HUB – 60 mila Euro per la smart city concepita dall’Associazione comunità Nuova di Don Gino Rigoldi, per la realizzazione di laboratori di formazione professionale, improntati ai mestieri tradizionali, una piattaforma web per generare opportunità di lavoro e una Scuola delle competenze, per condividere esperienze e ricevere in cambio servizi.
MEDICINEMA – 70 mila Euro per il cinema in corsia. Il progetto che utilizza pellicole famose come terapia di sollievo nelle strutture ospedaliere, con programmi mirati per pazienti e familiari.
FACCIAMO LA FESTA ALLA MAFIA! – 98 mila Euro per realizzare un ‘Giardino Accogliente’, trasformando i terreni incolti attorno a Casa Chiaravalle – bene confiscato alla criminalità organizzata – in un’area verde dove dar vita a laboratori didattici, feste, concerti e eventi per tutti.
CINEWALL – 100 mila Euro per un progetto di realizzazione di uno spazio non convenzionale nel quale promuovere la cultura del cinema, adattando l’offerta a domande particolari, come le comunità linguistiche diverse.

Per maggiori informazioni: www.eppela.com/it/mentors/comunemilano 

Avatar

Press office and operations manager Il mio percorso di comunicatrice è iniziato quando ancora Facebook e i social network erano visti con sospetto e nessuno si immaginava che avrebbero avuto un impatto così determinante nel nostro lavoro e nel quotidiano di ciascuno. Dopo i primi incarichi d’agenzia nel settore cultura e come organizzatrice di eventi, ho deciso di rivoluzionare la mia vita diventando libera professionista e iniziando ad approcciarmi al magico mondo del digital. Nel 2013 sono stata nominata responsabile globale Marketing e PR di Ebooks&kids, editore di app educative per bambini. Oggi copywriting, strategie di comunicazione, digital communication, pubbliche relazioni e organizzazione eventi sono il focus della mia attività e il mio Mac e il mio iPhone strumenti inseparabili, che mi permettono di essere sempre connessa, ovunque io sia.

Twitter